Categorie
Canotte Basket Nba Notizie

Era kitsch, adesso è cool: torna la maglia dei Detroit Pistons verde acqua

Usata tra il 1996 e il 2001 è un simbolo della Nba degli anni 90. A furor di popolo torna e fa parlare di sé

Avevamo messo la maglia dei Detroit Pistons verde acqua tra le migliori divise storiche della Nba spiegando che ai tempi non è stata capita. Adesso torna a furor di popolo e di marketing e ci sembra una buona notizia. Andiamo con ordine: le divise torneranno a partire dalla prossima stagione e saranno indossate a rotazione almeno una decina di volte come Classic Edition.

La storia breve della maglia dei Detroit Pistons verde acqua

Ai tempi facevano parte della dotazione standard della franchigia del Michigan dal 1996 fino al 2001 ed erano indossate da Grant Hill, Jerry Stackhouse e Ben Wallace. Rompendo lo schema di colori classico rosso e blu reso vincente dai Dad Boy di Detroit con ben due titoli Nba consecutivi (1989 e 1990), la squadra propone un cavallo come logo (la città dei motori cita gli “horse power”) con tanto di tubi di scarico e fiammate. Forse, per i tempi, un po’ troppo. E poi ricorre a un cambio di tonalità con il “teal” (il verde acqua) già visto per gli Charlotte Hornets. Quello che cattura l’occhio è anche la bordatura nera, oro e rossa.

Nel 2001 la squadra vince ancora un titolo Nba, ma i colori e il logo tornano al classico e la maglia dei Detroit Pistons verde acqua finisce nel dimenticatoio senza troppi rimpianti. Ma con gli anni cresce anche la voglia di rivedere in campo le divise anni 90 della Nba come quella dei Toronto Raptors, degli Charlotte Hornets e ovviamente non mancano i fan anche di quella dei Pistons. La Nike, sponsor tecnico di tutta la lega basket americana, ha saputo aspettare il momento giusto e tirare fuori quello che sembra essere uno standard nostalgico fedele all’originale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.