Categorie
Maglie Calcio Serie A Squadre Italiane

Crociata, gialloblù e nera: le maglie del Parma 2018-2019

Il Parma riparte in Serie A dalle maglie 2018-2019 di Erreà: hpme kit crociato, kit away gialloblù, third kit nero e grigio.

Parma home away third kit 2018 2019

Il Parma torna in Serie A e si presenta con un set di nuove maglie destinate a far impazzire di gioia i tifosi dei Ducali. Lo sponsor tecnico Erreà condivide con il club l’appartenenza al territorio e una lunga collaborazione prima e dopo la rinascita della squadra ripartita dalla terza serie e ritornata tra le big nel giro di pochissime stagioni.

La prima maglia del Parma 2018-2019 è la classica bianca con croce nera frontale. Colletto a polo nero con scollo a V in maglieria impreziosito da una doppia bordatura bianca come anche gli orli delle maniche. Un richiamo alle divise degli Anni 70. Denominatore comune di tutte le maglie dei Ducali della stagione è il simbolo dell’Araba Fenice, l’emblema della rinascita vissuta in questi anni, che, nel caso della maglia home, è stampato in transfer all’interno del collo su fondo a righe giallo blu e ricamato in oro sul retro della divisa. Sempre sul retro una raffinata etichetta crociata simile a uno spacco ne valorizza la parte inferiore.

La seconda maglia del Parma 2018-2019 è gialloblù e un omaggio alla storica divisa utilizzata nel trofeo vinto contro il Milan nel 1999 (la Supercoppa italiana) e anche nelle due vittorie in Coppa Italia e Coppa Uefa. Ispirata dunque al periodo degli Anni 90 e primi Duemila, la divisa da trasferta è essenziale e rigorosa nel suo stile e presenta ampie righe orizzontali gialloblù (4 gialle e 4 blu), oltre a un particolare colletto a V tronco sul davanti.

La terza maglia 2018-2019 di Erreà di colore nera come le ceneri dalle quali è rinata la Fenice, felice metafora usata in queste stagioni per raccontare il fallimento e il ritorno nella massima serie del club emiliano. Divisa crociata come impone la tradizione, ma con una decisa impronta moderna.

Convivono sulla stessa maglia l’Araba Fenice, segno indelebile della nuova vita del Parma Calcio, e la croce gialloblù che grazie al design fatto di sottili righe tono su tono crea un notevole effetto dinamico.

Completano la terza maglia del Parma 2018-2019 lo stemma sul cuore e i loghi monocromatici bianchi in contrasto con il nero come colore predominante, oltre alle spalle di colore grigio scuro e sulle quali spiccano le bande dal sapore retrò Anni 80 con il logo di Erreà.

Leggi anche:

Maglie Serie A 2018-2019: i kit di tutte le squadre

2 risposte su “Crociata, gialloblù e nera: le maglie del Parma 2018-2019”

Home, al netto degli sponsor, quasi perfetta: persino i doppi bordini a contrasto (dettaglio ripreso dalle casacche Umbro di fine anni Settanta), quasi un “di più” sopra una divisa tanto iconica di per se, non vanno a mondare l’essenza del template crociato. Davvero un ottimo lavoro di Erreà, finiture comprese: su tutti la croce orizzontale “cucita” sopra la verticale, un dettaglio artigianale di gran gusto – anche se poi, nel retro, si sente la mancanza della fascia vintage sopra cui far appoggiare i numeri.

Qualche critica, invece, per divise di cortesia. Per quanto io ami il cosiddetto template “Ape Maia” dei Ducali, purtroppo stavolta si è andati a ripescare il modello Champion dei primi anni Duemila, non di mio gradimento per via del pannello superiore blu, di altezza maggiore rispetto al resto delle fasce; al contrario dell’originale kit Lotto della stagione 1998-99, con ‘hoops’ tutte di egual ampiezza – e per me tuttora tra i più belli mai apparsi in Serie A.

Mentre la third, di base nella sua spinta modernità è forse tra le maglie più apprezzabili di questo campionato; tuttavia i vari sponsor finiscono per mutilare irrimediabilmente quello che è il fulcro della maglia, ovvero quella croce multicolor…

Mettiamola così: le hanno presentate “pulite” e al netto degli sponsor e anche in vendita straordinaria per i tifosi senza patacche. Il trio del Parma è comunque uno dei migliori lavori fatti in Serie A in questa stagione… E anche a me la away fa tornare maledettamente in mente il capolavoro Lotto di fine Anni 90!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.