Categorie
Asia Maglie Calcio Nazionali

Mondiali 2018, la maglia del Giappone celebra il ricamo sashiko

La maglia del Giappone per i Mondiali 2018 è blu con grafica bianca. Significato? Celebra la tradizione dell’artigianato giapponese del ricamo sashiko: quello che decorava le divise dei samurai. La divisa away è bianca.

prima maglia Giappone 2018 per i Mondiali di calcio

La maglia del Giappone per i Mondiali di calcio 2018 rende omaggio all’artigianato tessile nipponico con un pattern bianco e blu navy davvero originale. Per adidas una proposta in controtendenza con il trend della prossima coppa del mondo in Russia: la maglia di Germania, le divise dell’Argentina, il kit della Colombia come anche il completo del Belgio richiamano dettagli iconici degli Anni 80 e 90.

Per il Giappone la scelta è completamente inedita. Andiamo con ordine e scopriamo il significato del colore blu della divisa. In giapponese la nazionale di calcio si chiama Sakkā Nippon Daihyō (サッカー日本代表) e i giocatori sono definiti Samurai Blu (サムライ・ブルー).

Il riferimento è storico e databile 1930, anno della prima partita internazionale: a rappresentare il paese del Sol Levante la squadra di calcio dell’Università di Tokio, che aveva la maglia di rappresentanza blu. La vittoria all’esordio portò a tenere il colore come portafortuna. Solo tra il 1988 e il 1992 il cambio al bianco e rosso, colori della bandiera nazionale. Ma poi il ritorno alla tradizione e nel 1998 la prima storica qualificazione alla fase finale di un mondiale in Francia.

La prima maglia del Giappone di adidas per i Mondiali 2018

Vediamo nel dettaglio la maglia home del Giappone per i Mondiali di calcio 2018. È una divisa di colore blu con scollo a V bordato di rosso. Il pezzo forte è la grafica a righe presente sulla parte frontale: a un sottile pinstripe blu navy si alterna una linea tratteggiata di colore bianco.

Si tratta della tradizionale tecnica di ricamo sashiko, ancora molto amata in Giappone e che ha l’origine storica nelle decorazioni su tessuto di colore indaco (anche questo usato in Asia da 4.000 anni) che venivano indossate dai samurai sotto le armature.

All’interno del collo è presente un logo a forma di diamante con quattro simboli che rappresentano il cammino della nazionale di calcio giapponese nel corso della storia: ai più attenti non sfugge la “fiamma” utilizzata da Asics sulle maniche delle maglie usate a Francia 98. Sul cuore il rinnovato logo della federcalcio nipponica sormontato dalla bandiera nazionale.

Maniche e pantaloncini sono blu navy, tonalità più scura rispetto alla parte frontale della maglia, come anche i calzettoni che presentano la classica rigatura adidas in bianco sul risvolto.

Mondiali di calcio 2018, la maglia away del Giappone

La maglia away del Giappone ai Mondiali di calcio 2018 è una divisa bianca con lo scollo a V e i bordi bianchi tono su tono.  È presente un pattern diagonale grigio che scende dalla spalla sinistra fino al petto con tre strisce. Pantaloncini bianchi con le tre strisce laterali bianche, calzettoni grigi con rivolto rigato bianco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.