Canotte Nba, maglie e novità 2016-2017

Square

 

cleveland-cavs-pride-jersey-black-champions

Novità 2016-2017 per maglie e canotte della Nba

Stagione numero 71 per il campionato di basket Nba. Si inizia con la palla a due sul parquet di Cleveland per il tributo ai campioni dei Cavaliers il 25 ottobre: Cavs contro New York Knicks (squadra che da 70 anni gioca la regular season). Curiosità: LeBron James & Co giocheranno con la maglia “pride” nera con le maniche dei Cavs con la quale hanno vinto il titolo in casa dei Warriors nell’opening day: per l’occasione sfoggiano la patch con il trofeo incorniciato dalla C e il lettering Champions. Da valutare se giocheranno tutta la stagione con questo dettaglio (di solito nella Nba si usa per la sola gara inaugurale con la consegna degli anelli ai giocatori).

Dicevamo dei 70 anni di presenza dei New York Knicks che condividono questo primato con i Boston Celtics e i Golden State Warriors che però del terzetto sono gli unici ad aver traslocato: da Philadelphia a San Francisco e poi la Bay Area. Altri anniversari: 50 anni per gli Houston Rockets e gli Indiana Pacers. I New Orleans Pelicans ospitano nel 2017 – il 19 febbraio – l’All Star Game.

Curiosità: tre squadre iniziano la stagione con le maglie 0 e 00 (nella Nba è possibile usare questa numerazione). Ai Denver Nuggets che avevano già l’anno scorso Emmanuel Mudiay (0) e Darrell Arthur (00) si aggiungono i Cavaliers con Kevin Love (0) e Chris Andersen (00) e i Pacers con C.J. Miles (0) e Aaron Brooks (00).

Come da tradizione ci saranno i Xmas Games il 25 dicembre con tanto di divise speciali (il design è quello dello scorso anno) e le partite della serie Noche Latina con i nomi scritti in spagnolo (los Bulls, los Knicks, los Suns, ecc.). Ovviamente Boston, New York e Chicago giocheranno in verde per festeggiare con le comunità irlandesi il giorno di San Patrizio a cavallo con il 17 marzo.

A livello generale si segnalano due nuovi design per le divise: Utah Jazz e Sacramento Kings. Per la cronaca la stagione 2016-2017 è l’ultima del contratto di adidas come fornitore tecnico della Nba: dalla prossima entra Nike e la sensazione è quella del grande evento che sposterà l’asticella per quanto riguarda le divise sportive (con insistenza si parla di tecnologie wearables). Sempre dal prossima anno entreranno in vigore gli accordi per lo sponsor sulle maglie Nba: oltre allo Swoosh anche una patch con un marchio commeriale. Per ora solo i Philadelphia 76ers hanno trovato lo sponsor e si tratta di StubHub. Anche i Kings hanno la patch per il prossimo anno: le mandorle Blue Diamonds.

Per quanto riguarda le calze il fornitore già da una stagione è il marchio Stance, che ha presentato le novità standard per questa stagione con queste combinazioni di colori. Ecco le novità delle canotte Nba e le nuove maglie e divise che vedremo durante la stagione 2016-2017

Eastern Conference

  • Atlanta Hawks

La scorsa stagione il make over delle divise degli Atlanta Hawks con le novità di sicuro impatto visivo per i pattern e i colori usati: probabilmente sarà questo lo stile Nike per le maglia Nba dal 2017-2018. Novità: la maglia vintage blu e verde sul modello dell’era Pete Maravich: interessante notare il naming dei giocatori non sulle spalle ma sotto il numero.

  • Boston Celtics

Sono 70 anni di Nba per i Celtics che insieme a i Knicks a New York e i Warriors (tra Philadelphia a la California) formano il terzetto di squadre sempre presenti dal primo campionato pro di basket nordamericano. Nessuna patch sulle divise. Come da tradizione useranno le maglia speciale con dettagli in oro per il giorno di San Patrizio. Per Natale giocheranno in verde con lettering Boston vintage in bianco

  • Brooklyn Nets

Variazioni sul tema per la franchigia di Brooklyn, che gioca sempre sul bianco e nero e sullo stile retrò del design dei Nets degli Anni 70. C’è la divisa “pride” che è grigia con il lettering blu in omaggio ai Dodgers del baseball che da Brooklyn hanno traslocato a Los Angeles.

  • Charlotte Hornets

La franchigia di Charlotte perde per questioni politiche l’All Star Game e relativa patch celebrativa dell’evento. Da segnalare comunque che con gli Hornets gioca Marco Belinelli all’ennesima avventura in una squadra Nba (un titolo a San Antonio nel 2014): gioca con l’inedito numero 21.

  • Chicago Bulls

Nessuna novità. Avranno le divise Los Bulls per la Noche Latina, quelle verdi per San Patrizio e le divise Xmas rosse con lettering Chicago vintage in nero

  • Cleveland Cavaliers

Per il primo titolo della storia della franchigia c’è il riconoscimento con l’inserimento del golden tag sul retro del collo. Per la prima partita della stagione ci sarà la classica divisa celebrativa ricca di dettagli dorati e lo stemma del trofeo.

  • Detroit Pistons

Nuovo logo secondario per la franchigia del Michigan con il pallone rosso bordato di blu. Non appare però sulle divise da gioco ma solo sul merchandising ufficiale.

  • Indiana Pacers

Per la squadra ex Aba si tratta della stagione numero 50 dalla fondazione: sarà celebrata la ricorrenza con una patch sulle divise. Inoltre confermata la maglia super vintage Hickory ispirata al film “Hoosiers”.

  • Miami Heat

Prevista la divisa “pride” che è bianca con dettagli neri, ma con lo stesso design di una maglia alternativa usata un paio di stagioni fa.

  • Milwaukee Bucks

Dopo il makeover della scorsa stagione nessuna novità.

  • New York Knicks

70 anni nella Nba: i Knicks sono presenti dalla prima partita della proto lega che negli anni ha originato l’attuale campionato di basket pro nordamericano (prima partita giocata e vinta a Toronto contro gli Huskies). C’è la patch di ordinanza. E una divisa throwback. Per Natale divisa arancione e lettering New York in blu.

  • Orlando Magic

Per i Magic c’è la novità della terza divisa: la “Stars alternate jersey” nera e fasciata con doppio blu e bianco e il big logo del team in evidenza.

  • Philadelphia 76ers

Throwback celebrativa del titolo 1966-67: canotta blu bordata di bianco e rosso e il lettering Phila, pantaloncini blu lucidi effetto satin con la patch celebrativa dell’anniversario.

  • Toronto Raptors

Dopo il rebrand della scorsa stagione con relativo aggiornamento delle divise per i Raptors si sono ancora due novità: la maglia bianca e blu degli Huskies per festeggiare i 70 anni della prima partita di basket pro nordamericano giocata a Toronto (ma vinta dai New York Knicks) e la divisa rossa per il Capodanno cinese.

  • Washington Wizards

Arriva la divisa alternate bianca con sui fianchi le stelle e le strisce. Debutto a novembre per il Veterans Day.

Western Conference

  • Dallas Mavericks

Nessuna novità per questa stagione annunciata finora.

  • Denver Nuggets

Altra franchigia Nba con un italiano in rosa: il numero 8 Danilo Gallinari. Il team giocherà la prima partita con la maglia bianca “rainbow skyline” in stile vintage per onorare il ritiro del numero 55 di Dikembe Mutombo. In previsione anche la maglia con le maniche bianca con il big logo in nero.

  • Golden State Warriors

Due le novità presentate al media day: la patch per i 70 anni della squadra (i Warriors sono nati nel 1946 a Philadelphia e trasferiti nella San Francisco Bay Area nel 1962). Inoltre una fascia sulla spallina sinistra con il numero 42 per ricordare

Inoltre durante la stagione per 7 partite casalinghe alla domenica i Warriors giocheranno con la divisa crossover “Run TMC” che omaggia i primi Anni 90.

  • Houston Rockets

Anche per i Rockets c’è la patch commemorativa per i 50 anni e sarà applicata a tutte le divise per questa stagione. Novità: c’è il kit tutto nero con bordi rossi. Confermato il kit per il Capodanno cinese.

  • Los Angeles Clippers

Nessuna novità annunciata per questa stagione.

  • Los Angeles Lakers

Anno del riscatto dopo l’addio a Kobe Bryant. C’è una throwback che omaggio lo “show time” degli Anni 80. Per Natale divisa bianca con lettering vintage Los Angeles.

  • Memphis Grizzlies

La novità più succosa tra i vari kit alternativi di questa stagione Nba: la divisa “PrideMLK50” che ricorda l’anniversario dell’omicidio del leader attivista per i diritti Martin Luther King a Memphis e la nascita del museo dedicato tra le mura del motel dove è stato assassinato.

  • Minnesota Timberwolves

Nessuna novità. C’è però in cantiere un makeover per la prossima stagione al quale immaginiamo stia già lavorando Nike.

  • New Orleans Pelicans

La franchigia eredita l’evento dell’All Star Game della Nba da Charlotte (esclusa in corsa per le leggi discriminatorie votate nello stato) e perciò guadagna anche la patch sulle divise.

  • Oklahoma City Thunder

Nessuna novità.

  • Phoenix Suns

Dopo il makeover della scorsa stagione nessuna novità.

  • Portland Trail Blazers

Nessuna novità per questa stagione finora annunciata.

  • Sacramento Kings

Makeover completo per la squadra di Sacramento con ben 4 divise disponibili. Nuovo logo e colori aggiornati: in casa si gioca in bianco con grigio e viola ai lati (disponibile anche in viola con grigio e bianco ai lati), fuori gioca con il viola e il lettering SAC sul petto, la nuova alternate è nera con dettagli in grigio.

  • San Antonio Spurs

Nessuna novità. A Natale giocheranno in nero con lettering vintage Spurs in bianco.

  • Utah Jazz

Altro makeover della stagione con quattro nuove divise. Bianca per le gare in casa, blu per le trasferte con il lettering Jazz sul petto; alternate verde con lettering Utah; la divisa “pride” è blu con le maniche e fasciata con tre linee sul petto e la nota sul cuore: per i tifosi è la “soccer jersey” ma piace.

Lascia un commento