Categorie
Abbigliamento Tecnico Divise Olimpiadi

Rio 216, tuta e divise EA7 dell’Italia

La tuta e le divise Armani EA7 dell’Italia per le Olimpiadi di Rio 2016: dove comprarla? Online e nei negozi a partire da 210 euro.

olimpiadi 2016 inno Mameli tuta Armani

Tuta e divise EA7 Giorgio Armani dell’Italia per le Olimpiadi di Rio 2016

Le divise Armani per Rio 2016 vestiranno l’Italia ai Giochi olimpici e paralimpici estivi in Brasile. Dopo Londra 2012 e Sochi 2014, Olimpiadi invernali, prosegue la collaborazione tra il marchio EA7 e il Coni. Giorgio Armani ha creato uno speciale completo che gli atleti azzurri indosseranno per la cerimonia di apertura. I capi sportivi sono realizzati nell’iconico ed elegante blu notte sul quale spiccano le nuove galvaniche color oro del logo EA7 e della scritta Italia oltre al nuovo stemma del Coni con lo scudetto tricolore sormontato dai cinque cerchi olimpici.

L’Italia sarà la squadra olimpica meglio vestita come è successo tante volte in passato e da quando il Coni ha come fornitore Giorgio Armani anche gli atleti delle altre nazioni chiedono di scambiare le divise alla fine della manifestazione. Le divise invernali EA7 a Sochi 2014 erano quelle più ricercate. Ma com’è composto il guardaroba degli atleti azzurri? Ecco nel dettaglio l’abbigliamento per Rio 2016 (clicca le immagini per ingrandirle)

Il kit consegnato a ciascun atleta include tute, giubbino waterproof con cappuccio e zip centrale, smanicato e a manica lunga; polo a manica corta e a manica lunga blu e nella variante bianca con colletto tricolore e scritta “Fratelli d’Italia” sulla fettuccia esterna; bermuda; pantaloni cargo corti e lunghi, con tasconi alti studiati per migliorarne la funzionalità; due modelli di scarpe da running – bianca e blu e nei colori della bandiera italiana – realizzate con l’innovativa tecnologia C-Cube (Carbon Cushion Control) che garantisce massimo comfort e risposta reattiva in ogni situazione. Ovviamente in gara gli atleti indossano le divise ufficiali dei singoli sponsor tecnici delle federazioni.

In caso di medaglia – speriamo siano una ventina a Rio 2016 – la tuta destinata al podio si distingue grazie ai grandi inserti grafici bianchi a contrasto che ne sottolineano il carattere dinamico e active, mentre sul retro la scritta “Italia” è color oro. All’interno delle giacche e delle felpe è poi riportata, in oro e in corsivo, come per le divise EA7 di Londra 2012, la prima strofa dell’inno di Mameli mentre sulle polo, sotto il collo, l’inizio dell’inno appare sulla fettuccia blu, visibile solo a colletto alzato.

Ma quanto costa vestirsi con le divise EA7 di Giorgio Armani? Non poco, ma ovviamente parliamo del top fashion che rientra nella definizione di lusso accessibile. Per la tuta e divisa ufficiale si parte da 210 euro per quella blu, 255 euro per il modello blu con il 7 bianco sulla felpa. La sola felpa costa 135 quella standard e 195 quella in tessuto tecnico a collo alto. La t-shirt (bianca o blu) costa 70 euro, le polo (bianca o blu) intorno ai 100 euro, i bermuda in felpa 95 euro. Le scarpe tricolore costano 150 euro. Tutti i prezzi sono quelli dello store online di Ea7.

Di Redazione ALM

Dal 2010 un blog dedicato alle maglie sportive.

33 risposte su “Rio 216, tuta e divise EA7 dell’Italia”

L unico articolo che reputo sufficientemente apprezzabile sono le scarpe. Le tute sono veramente inguardabili. La nazione nr 1 per la moda sfigura a rio per colpa di questo. Una pessima vetrina per la nostra nazione.

Per quanto riguarda le divise Armani per il Coni sono un vero successo: pare risultino gli oggetti più desiderati per gli scambi tra atleti dopo le due settimane di gare. A Sochi non erano letteralmente più reperibili. Che poi siano un abbigliamento “per tutti” lo dubito: sia per il prezzo che per il fit e il prezzo che è molto alto!

Mi sembra che come abbigliamento sia più adatto ad un funerale. Pessimo disegno e il colore blu notte televisivamente è nero. non capisco come i Coni posso accettare una schifezza del genere anche se firmata Armani (si fa per dire !!!!) Ho visto cose migliori!!!

Ormai si parla di “classico” blu Armani. Ci ha fatto anche le maglie dell’Olimpia Milano che sono storicamente rosse! Per lui l’eleganza è un colore scuro evidentemente!

La medaglia d’oro dello stile indubbiamente spetta alla divisa olimpica Italiana. Elegante, originale e indiscutibilmente Nazionale.

Saranno anche firmate da Armani, ma le divise italiane alle Olimpiadi sono veramente inguardabili: inorridisco ogni volta che le vedo! Mortificano l’eleganza che ha sempre contraddistinto lo stile italiano.

Orribili in tv risultano nere ho saputo che erano blu solo da questo sito
Il famoso sette bianco ….non si è capito perche?
Ma soprattutto la vestibilita!
Gli atleti del canottaggio medaglia di bronzo?….lo spilungone inndossava un capo di almeno due taglie piu piccole…..cosa dire delle mamme burrose oro e argento?forse andavano fatte su misura non tutte sono federica Pellegrino! il nostro cuore è azzurro dall animo tricolre.

Le ‘nostre’ tute sono le più eleganti!!!!! Chi dice il contrario, non capisce un tubo di eleganza!!!!

A differenza dei pareri altrui, io trovo la felpa un articolo meraviglioso, lo sto cercando dappertutto e non so se riuscirò mai a trovarlo. L’unico articolo che non mi piace sono le scarpe, sono molto più appariscenti della felpa con quel “7” molto grande che copre tutto l’articolo. Armani è sempre la migliore. A differenza degli altri trovo che l’articolo sia venduto a buon prezzo ( ovviamente buon prezzo paragonato ad abbigliamento di top qualità e marca), calcolando che ho trovato certi maglioncini di Armani a 1000€. Armani è e rimarrá sempre tra le migliori marche.

QUEL SETTE SULLA MAGLIA ITALIANA E’ UNA SCHIFEZZA PAZZESCA. PIU’ FORCA CHE MISTERO.
iL COLORE NERO (IN TV) O AZZURRO NELLE INTENZIONI DELLO STILISTA NON è RASSICURANTE., SEMBRANDO UN FUNERALE.
E DOVREBBERO PORTARE LA MODA ITALIANA NEL MONDO?.

Italiani, i soliti brontoloni, la tuta EA7 semplicemente ha fatto un figurone, sul podio siamo i più eleganti. Troppo cara? non si vende?… PRODOTTO EUSARITO a olimpiadi in corso.

Sull’azzurro che manca hai ragione. Il 7 è un chiaro riferimento al marchio EA7. Purtroppo Armani vede il blu scuro come unico colore “elegante”… Ci ha fatto anche le maglie da basket dell’Olimpia Milano…

Sono d’accordo. Purtroppo anche nello sport gli articoli EA7 sono classificati “lusso accessibile”. Paghi tanto, ma hai un capo davvero unico. Per il resto, credo, ci sono marchi più economici!

Creatività zero senza tricolore o azzurro … Italia è stato l’unico paese a rinunciare alla propria identità a cambio di un aviso publicitario gigante … Se il Coni avesse scelto la Seven up non si perdeva il tricolore

Il 7 è un chiaro riferimento allo sponsor tecnico: domina in modo eccessivo il tutto al punto che sembra che l’Italia sia sponsor e non il viceversa: nessuna altra nazione ha permesso che lo sponsor fosse così in evidenza: penso si è andati oltre il regolamento olimpico che vieta questi spot gratuiti

Ahah, davvero bella come considerazione! In effetti non ci aveva ancora pensato qualcuno alla 7Up! In effetti rinunciare al tricolore (comunque presente finalmente con il nuovo scudetto del Coni che ha sostituito quello vecchio inguardabile) è un peccato per una delegazione nazionale. Vediamo cosa farà “re Giorgio” tra due anni per i Giochi invernali!

Hai ragione: il caso è molto border line. Però se il Cio ha accettato le divise (le visiona per l’ok mesi prima dell’inizio dei Giochi) evidentemente ha fatto bene Armani a provarci. Chi doveva stopparlo sul nascere doveva essere il Coni. Ma lo vedi Malagò che dice al Giorgione nazionale “togli quel 7 dalle felpe”?

salve a differenza di tutti voi credo che la tutta con il numero 7 sia sublime. io sto provando a trovarla ma pultroppo e introvabile. unica pecca armani la disponibilita limitata di questa tuta tecnica che a me fa sognare. se gentilmente mi aiutate a trovarla grazie a tutti

Ciao Domenico. Purtroppo per la collezione EA7 di Rio 2016 i pezzi sono davvero limitati. E dal sito di Armani.com risultano da un paio di settimane esaurite. Per Sochi 2014 era successa la stessa cosa e non hanno aggiornato il magazzino.

Grazie Giorgio per aver letto la notizia sul blog. Noi non vendiamo materiale tecnico o abbigliamento. Deve rivolgersi al marchio EA7 di Armani. La collezione Rio 2016 è però esaurita da qualche settimana.

Io ho vissuto le olimpiadi in primo piano, dato che sono un volontario rio2016 e posso dire che le divise italiane sono spettacolari… considerate da tutti le più belle ed eleganti, il 7 nn ha un significato coni… semplicemente e il 7 che contraddistingue la linea di Armani EA7 che stata creata tra Armani e Chevchenko ex n 7 del Milan … tutti gli atleti delle altre nazioni sono impazziti… La tuta costa 250 euro … tanto ? Nn credo … vai a comprare una tuta Nike o Adidas … e nn e che la paghi molto meno armeno questa e Armani. .. scarpe a 150 euro… siamo sempre intorno ai canoni … I gusti saranno pure gusti… ma ste divise a parere della stragrande maggioranza delle persone incontrate sono a dir poco spettacolari !

Grazie Alessandro per la tua testimonianza. Il fatto che la collezione Rio 2016 è andata sold out dimostra che comunque è piaciuta. E sul posizionamento nella fascia “lusso accessibile” non deve stupire: tutta la linea Armani (e altri designer) si posiziona con prezzi sopra la media del consumo di massa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.