Categorie
Passioni Venerdì & baffi

Terraneo, ex calciatore oggi procuratore del Fenerbahce

giuliano-terraneo-calciatore-baffi

Giuliano Terraneo, baffuto portiere degli Anni 70 e 80 della Serie, è il protagonista di “Un venerdì con i baffi”, la rubrica di Ama la Maglia dedicata al calcio vintage e alle figurine Calciatori della Panini.

Dopo l’inizio di carriera con il Monza, il mitico Terraneo approda al Torino nel 1977. Nel 1984 il passaggio al Milan dove fa una coppia “con i baffi” con l’eterna riserva Giulio Nuciari. Dopo due stagioni il trasloco alla Lazio nella stagione più nera per i biancocelesti.

Terraneo, portiere della Lazio in Serie B, quella penalizzata dal -9 e miracolosamente salva agli spareggi giocando per l’ultima volta con la storica maglia bandiera, è convocato da Alex Ferguson per un test match con il Manchester United. A un passo dall’accordo per traslocare nell’allora Division One con la maglia dei Red Devils il calciatore italiano preferì un ingaggio italiano a Lecce per poi chiudere la carriera.

Come ogni “portiere con i baffi” degli Anni 80 anche Giuliano Terraneo ha una personalità forte e idee chiare. “Tra tasse, spese, affitto della casa, viaggi, spostamento della famiglia ci sarebbe rimasto ben poco”, dichiarò a La Repubblica il 18 settembre 1987.

A Lecce chiude la carriera tra i pali partendo dalla Serie B per poi conquistare una salvezza in Serie A all’ultima giornata e mandando tra i cadetti il “suo” Torino. Il granata, insieme a quelli della Lazio, sono i colori rimasti nel cuore di Giuliano Terraneo che dai primissimi Anni 90 diventa allenatore e dirigente e dal 2015 è direttore sportivo del Fenerbahce in Turchia. I baffi sono “sale & pepe” e la pettinatura ricorda un altro grande campione baffuto come Rudi Voeller.

Di Marco Scurati

Ho aperto il blog "Ama la Maglia" nel 2010. La maglia del cuore? Quella della Danimarca ai Mondiali di calcio 1986.