Categorie
Bundesliga Liga Maglie Calcio Premier League Squadre Straniere

Manchester United, Real, Bayern e Chelsea: terza maglia 2015-2016

terza maglia manchester united real bayern chelsea 2015

La terza maglia di Manchester United, Real, Bayern e Chelsea 2015-2016 di adidas si aggiunge a quelle di Juventus e Milan nella collezione ‘spark in the night’ (scintilla nella notte) e viene presentata durante la finale mondiale del torneo #BETHEDIFFERENCE a Marsiglia.  Tutte le divise presentano riferimenti all’heritage, ai fan e alle città di questi grandi club, che complessivamente hanno vinto ben 28 Coppe dei Campioni e Champions League.

Vediamo nel dettaglio la terza maglia di Manchester United, Real, Bayern e Chelsea 2015-2016 che insieme a quella della Juventus ha come denominatore comune il colore principale scuro.

La terza maglia del Manchester United 2015-2016 è stata disegnata con elementi rossi fluorescenti come riferimento alle numerose notti di gloria in Europa vissute all’Old Trafford, mentre la terza maglia del Real Madrid 2015-2016 unisce blu indaco e blu elettrico per ricordare gli epici incontri notturni di coppa disputati sotto il cielo di Madrid.

La nuova terza maglia del Bayern Monaco 2015-2016 include colori brillanti e un tessuto speciale progettato per brillare nella massima competizione in Europa. La terza maglia del Chelsea 2015-2016 è ispirata da una grafica che ricorda un’impronta digitale: un’orgogliosa illustrazione dell’identità del club.

Passiamo ai due club italiani vestiti da adidas. La terza maglia della Juve 2015-2016 ha le tre strisce e lo stemma del club in oro, colore simbolo di successo, mentre la terza maglia del Milan 2015-2016 è basata sui colori verde e giallo e sul “green aspect” di Expo 2015. Quella del club rossonero è l’unica divisa colorata.

Com’è nata l’idea della collezione ‘spark in the night’ per la terza maglia di Manchester United, Real, Bayern e Chelsea 2015-2016 oltre che di Juventus e Milan? Risponde il senior product manager di adidas football Florian Baeuerlein: “Abbiamo iniziato il processo di creazione del design nel 2013, facendo ricerche sui trend e andando a fiere di moda. Poi abbiamo visitato le città e i club raccogliendo input dalle squadre e dai fan. Ogni passaggio è stato fatto in partnership con i club, sono stati raccolti i feedback strada facendo per modificare i concept in modo da creare dei kit che fossero molto apprezzati dai team e dai loro fan e giocatori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.