Categorie
Canotte Basket Lega Serie A

L’Olimpia Milano ritira la maglia n.8 di Mike D’Antoni

Il ritiro della maglia di D’Antoni prevede che la n.8 salga sul soffitto del Forum a fianco dello stendardo del 26° scudetto di Milano.

Serata speciale per l’Olimpia Milano: il 13 marzo nell’intervallo della partita di Eurolega contro Malaga sarà ritirata la maglia numero 8 in omaggio alla carriera di Mike D’Antoni. L’EA7 Emporio Armani celebra la Mike D’Antoni Night issando al cielo la divisa con il numero del suo capitano degli storici successi negli Anni 80 e mettendola vicino ai simboli dei trofei conquistati dal club di basket milanese.

Sarà un giorno speciale, quello in cui potremo festeggiare con un piccolo tributo, tutti assieme, il più grande giocatore della nostra storia, colui che più di ogni altro ha esibito i tratti caratteristici del perfetto giocatore dell’Olimpia: carattere, coraggio, altruismo, leadership e longevità”, ha detto il presidente dei milanesi Flavio Portaluppi.

Vediamo nel dettaglio la divisa che sarà consegnata durante la cerimonia a Mike D’Antoni. Sotto il colletto della maglia numero 8 è stampata la data del ritiro ufficiale. Il retro riporta tra le altre cose le effigi e le date delle sue vittorie con l’Olimpia incluse le due Coppe dei Campioni, la Coppa Intercontinentale e i cinque scudetti. Da notare che font di lettering e numbering è quello usato per la maglia celebrativa dei 79 anni dell’Olimpia Milano.

ritiro-maglia-d-antoni

Mike D’Antoni a Milano: cosa ha vinto da giocatore e allenatore

Il playmaker americano di origini umbre (il padre si chiamava Andrea Di Antonio poi storpiato in D’Antoni a Ellis Island) ha vinto 5 scudetti (1982, 1985, 1986, 1987, 1989), due Coppe dei Campioni (1987 e 1988), una Coppa Korac (1985), due Coppe Italia (1986 e 1987). Con lui l’Olimpia ha giocato 8 finali scudetto consecutive (9 in assoluto), tre finali di Coppa dei Campioni e un’altra finale di Coppa delle Coppe. Da allenatore dell’Olimpia ha guidato Milano a una finale scudetto, una Final Four di Eurolega e una finale di Coppa Italia oltre a vincere una Coppa Korac nel 1993.

Curiosità legata ai numeri: quello preferito fa Mike D’Antoni era il 10. Lo ha usato alla Marshall University come anche in Nba ai Kansas City-Omaha Kings. Dopo la parentesi Aba (lega riportata agli onori dal film Semi Pro di Will Ferrel) sempre con il numero 10 degli Spirits of St. Louis ancora la Nba con un paio di partite con i San Antonio Spurs (con il numero 14). All’Olimpia nel 1977 prende il 5 (il 10 era occupato) e poi lo lascia al compagno Boselli per prendere il numero 8 e portarlo nel mito dello sport milanese.

A proposito di numeri ritirati l’Olimpia Milano ha già messo in soffitta il numero 18 di Arthur Kenney. Meriterebbe anche il numero 11 di Dino Meneghin. Ma attenzione alla moda del ritiro delle maglie: i Boston Celtics della Nba iniziano ad avere problemi con i numeri disponibili e i tifosi chiedono di studiare metodi alternativi per celebrare le vecchie glorie.

Di Marco Scurati

Ho aperto il blog "Ama la Maglia" nel 2010. La maglia del cuore? Quella della Danimarca ai Mondiali di calcio 1986.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.