Categorie
Abbigliamento Tecnico Tennis

Australian Open 2014: gli outfit tutti nuovi per Melbourne

australian-open-2014-outfit-federer-nike

Come vestiranno i campioni del tennis per gli Australian Open 2014

Gli Australian Open 2014 segnano il via per quanto riguarda la nuova stagione del tennis: il primo Slam dell’anno si gioca a Melbourne dove è estate. Per tutti i brand di abbigliamento sportivo e tecnico è la prima occasione del 2014 per mostrare gli outfit. Iniziamo da Nike che veste molti campioni del tennis e nella top ten del ranking Atp.

australian-open-2014-nike-federerRoger Federer è un outsider agli Australian Open: dieci anni fa la sua prima vittoria a Melbourne, ma la sua stella è in declino per via degli anni che passano. Nike ha preparato un outfit che piacerà sicuramente ai fan del campione di Basilea. Nella scorsa edizione, Federer si era presentato in Australia vestito d’azzurro in sessione diurna e di grigio nei match serali con sgargianti scarpe nere con lacci rosa. Stesso gioco di tonalità chiare e scure per il campione svizzero: lo vedremo in campo con i colori night factor, crèmisi chiaro e diffused jade. Sono tre tonalità brevettate da Nike. Negli incontri di giorno Roger Federer vestirà con polo chiara, fascia rossa e calzoncini grigi. Per i match serali, l’elvetico si presenterà con polo blu night factor con inserti rossi sul colletto e le immancabili iniziali in rilievo ed entrerà in campo con la felpa Nike Sportwear a maniche lunghe totalmente rossa. Le scarpe rosse con rifiniture scure sono le Nike Zoom Vapor Tour 9.5.

Per il numero uno al mondo Rafa Nadal sempre Nike ha preparato una t-shirt rossa con la parte superiore grigio scura e una fascia celeste sotto il petto. Pantaloncini grigi sfumati per il maiorchino che per gli US Open 2014 tornerà a vestire una maglia smanicata: non lo faceva dal 2009 proprio in Australia. Per l’argentino Juan Manuel Del Potro ancora Nike con un completo t-shirt rossa e pantaloncini grigio a righine azzurre in orizzontale. Curiosità. Del Potro ha solo due racchette nel suo set tecnico a Melbourne: se le rompe andrà a chiederne una in prestito all’amico Roger Federer.

australian-open-2014-uniqlo-djokovic

Il serbo Novak Djokovic prosegue anche agli Australian Open 2014 la collaborazione con il brand giapponese Uniqlo, che fa passi avanti nel design e propone un outfit con due tonalità di grigio e dettagli in rosso. Stessi colori per le scarpe adidas AdiPower Barricade con logo personalizzato del fenomenale Djokovic. Sempre fuori dal coro dei marchi convenzionali anche per il ceco Thomas Berdych che veste H&M e presenta due outfit ispirati ai colori celeste, azzurro e crema con un look tendente al vintage.

Passiamo ad adidas con lo scozzese Andy Murray e il francese Jo-Wilfried Tsonga che avranno due outfit: completo bianco girocollo con inserto azzurro sulle clavicole per le sessioni diurne e polo blu petrolio per la sera abbinati a pantaloncino bianco e blu. Le scarpe saranno le Barricade 8 per Murray e Climacool Feather III per Tsonga. Da segnalare un cambio di sponsor tecnico per il franceseRichard Gasquet che ha lasciato Lascoste per passare sempre al brand transalpino Le Coq Sportif.

australian-open-2014-nike-sharapova

In campo femminile stupisce l’outfit Nike per la russa Maria Sharapova che prevede un top a tunica sulle tonalità dell’azzurro ghiaccio, ma al posto del gonnellino ha degli shorts aderenti. Le scarpe della Sharapova sono le Nike Zoom Vapor 9 Tour. Sempre per il marchio dello Swoosh c’è in campo agli Australian Open 2014 anche la statunitense Serena Williams che è la numero uno del ranking Wta. Per la possente tennista il classico completo con top e gonnellino di colore viola con scollo a V e inserti in gomma nera sotto le ascelle per dare maggiore libertà di movimento alla Williams. Sempre per Nike e con le tonalità del viola e bianco anche Victoria Azarenka e la cinese Li Na.

australian-open-2014-adidas-ivanovic

Sempre per il tabellone femminile di Melbourne c’è anche adidas con un tris di campionesse come Caroline Wozniacki, Maria Kirilenko e la bellissima Ana Ivanovic. Per Wozniacki e Kirilenko è previsto il completo di Stella McCarthy che torna in Australia con le tonalità del bianco e giallo: per la danese Carolina Wozniacki c’è il top più lungo con gonnellino a pieghe e shorts gialli; per la Kirilienko un top a tunica e gonnellino standard sempre giallo. Per la serba Ana Ivanovic invece una “rapsodia in blu” con un completo top e gonnellino azzurro avio con risvolti arancioni e le scarpe adizero Climacool Tempaia III.

Da segnalare infine il ritorno di Fila a colori e design degli Anni 80 con Jelena Jankovic che vestirà un top a tunica con i colori viola e verde acqua e un design a strisce è ancora più esplicito nell’outfit di Julia Goerges.

Ti piacciono gli outfit dei campioni del tennis per gli Australian Open 2014?

6 risposte su “Australian Open 2014: gli outfit tutti nuovi per Melbourne”

Fossi in Nike, quest’anno punterei forte su Del Potro 😉 . Riguardo Djokovic (che rimane il mio preferito), le proposte della semisconoscita – almeno da noi – Uniqlo non mi sono fin qui mai piaciute: rimpiango Sergio Tacchini…

Passando alle ragazze, spero di vedere meno outfit e più skin 😛 …scherzi a parte, sono curioso di vedere la Jankovic e le proposte Fila ispirate agli anni ’80.

La cosa che mi manda in bestia è questa: Tacchini accetta di rompere con Djokovic perché il brand è sull’orlo del baratro e non riesce a pagare i benefit al serbo e rifornire i negozi con gli outfit durante la stagione. Arriva Uniqlo e dove vende l’outfit nuovo per gli Australian Open? Solo nel megastore di New York sulla 5th Avenue!

Davvero inspiegabile visto che sono una potenza al pari di H&M, Zara, Mango, ecc. Vien da ridere al pensiero che Djokovic ha “rotto” con Tacchini (anche) perché l’azienda non riusciva a rifornire gli shop dei tornei principali (Slam e Masters 1000) con il materiale tecnico usato in gara dal tennista serbo! Mi sembra che Uniqlo abbia lo stesso problema!!!

O la Uniqlo riesce a maturare tali profitti nelle vendite in Oriente, che può permettersi di “dimenticare” il mercato occidentale… oppure, molto semplicemente, non capisco proprio questa sua strategia! 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.