Categorie
Europa Maglie Calcio Nazionali

Maglia della Russia 2014 ispirata ai cosmonauti dell’Urss

maglia-della-russia-2014

Due tonalità di rosso e l’iscrizione “пoеxали!” dietro il collo per la nuova maglia della Russia 2014

La maglia della Russia 2014 di adidas per i Mondiali di calcio in Brasile del prossimo anno si ispira all’epopea della conquista dello spazio che è stata uno dei cavalli di battaglia dell’allora Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche. La divisa dei russi per Brasile 2014 si presenta girocollo e con due tonalità di rosso: più chiaro per la parte frontale e dorsale; più scura per spalle e maniche.

I dettagli sono dorati come le tre strisce adidas sule spalle e ai lati dei pantaloncini, il logo in alto a destra e lo stemma della Federazione Russa. Sulla parte frontale della maglia della Russia 2014 spicca un watermark che riprende la forma del monumento simbolo del Museo dei Cosmonauti di Mosca. Sul retro del collo è stampata in caratteri cirillici e con i tre colori della bandiera russa l’iscrizione “пoеxали!” (“andiamo!”), l’esclamazione pronunciata da Yuri Gagarin, primo uomo nello spazio, nel 1961 durante il lancio con la navicella Vostok. Interessante l’inserimento della bandiera russa sulle spalle prima delle maniche che ricordano il look delle tute spaziali.

russia-jersey-2014-world-cup

La divisa russa è dunque è ispirata dalla storia delle esplorazioni nello Spazio e dalle conquiste dei cosmonauti sovietici negli Anni 70, in particolare quelle esibite nel Cosmonautics Memorial Museum a Mosca. Il design documenta l’orgoglio dei russi per gli obiettivi raggiunti dalla propria nazione nella corsa allo Spazio. Un legame reso forte anche dalla recente missione Soyuz che ha portato a bordo della stazione internazionale Iss la fiaccola olimpica di Sochi 2014.

Il design delle divise adidas per le nazionali finaliste a Brasile 2014 è basato su indicazioni emerse da alcune interviste fatte con giovani di ogni nazione, a cui era stato chiesto cosa li rendeva orgogliosi della propria nazione. Queste indicazioni ci hanno trasmesso sentimenti di orgoglio nazionale, storia e speranza che sono stati tradotti in elementi di design pensati per ispirare ogni nazione. Questo processo è stato attivato per ogni federazione creando sette storie distinte e sette temi diversi.

Cosa nel pensi del design della nuova maglia della Russia 2014? Dì la tua o vai sulla fan page di Facebook per cliccare “Mi piace”!

3 risposte su “Maglia della Russia 2014 ispirata ai cosmonauti dell’Urss”

Direi, forse, la miglior proposta fin qui presentata da adidas per quanto concerne i mondiali 2014.

Decisamente interessante la doppia tonalità di rosso scelta per differenziare maniche e petto. Anche se non mi sembra il “classico” rosso della Russia (sotto una luce particolare, può quasi tendere al viola), plaudo a quello che mi pare ormai un ritorno in pianta stabile allo storico colore dell’era sovietica, quella di Yashin e Blochin ( https://pbs.twimg.com/media/BNt7d78CcAA808N.jpg ); lo spento bianco del decennio post-URSS, portato in campo dallo “Zar” Mostovoj, non mi ha mai convinto ( http://www.abc.net.au/worldcup2002/img/20020510mostovoi.jpg ) – tantopiù che quella Russia finiva per assomigliare cromaticamente, e paradossalmente, allo storico nemico a stelle e strisce…

Molto sapiente anche l’inserimento dei dettagli in oro: non sono per nulla un fan di questo colore nel calcio… ma ammetto che la Russia è forse l’unica squadra/nazionale in cui il suo uso non mi disturba; anzi, mi richiama immediatamente la storia, l’arte e la cultura del Paese, su tutti lo sfarzo e il lusso ovattato dei palazzi di San Pietroburgo.

Il “tocco di genio” è sicuramente rappresentato dall’inserimento, nella trama del petto, del Monumento ai Conquistatori dello Spazio: da appassionato della materia, non posso che promuovere tale scelta, che ben racchiude in sé – sia per tutta la storia dietro ad esso, che semplicemente per la sua forma – l’intento di spingersi sempre più in là, verso mete mai toccate prima (che può essere traslato, per la nazionale russa, in un augurio nel fare più strada possibile a Brasile 2014); come ulteriore nota di merito, il fatto che la silhouette del monumento vada a dare ancor più risalto allo stemma nazionale.

L’unica nota stonata è forse rappresentata dalla scritta ‘Россия’ dietro al colletto, che mi da’ l’idea di un qualcoda da primi anni ’90, poco inerente col gusto globale di questa casacca… è però solo un piccolo appunto: per il resto, divisa promossa a pieni voti… manca solo la sigla ‘CCCP’ sul petto, e poi rasenterebbe la perfezione!

Anche io non amo i dettagli dorati, ma ammetto che con la Russia in questa versione sono quasi “naturali”. Mi piace molto l’inserimento delle bandiere sulle maniche in alto: una soluzione che ricorda le tute spaziali. Finalmente una maglia con un minimo di coerenza!

A questo punto, aspetto fremebondo la versione away all’white che, se manterrà questo template, sarà tutto simile ad una tuta spaziale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.