Categorie
Maglie Calcio Nazionali Nord America

Maglia calcio Messico 2014 per i Mondiali in Brasile

maglia-calcio-messico-2014

E’ la prima divisa adidas per la prossima Coppa del Mondo vista finora in campo grazie al match Messico-Panama

La nuova maglia della nazionale di calcio del Messico ha il primato di essere la prima divisa per i Mondiali di Brasile 2014 mostrata al pubblico. Non solo: è stata indossata dai giocatori nel match contro Panama vinto 2-1 dai messicani sulla strada verso la prossima Coppa del Mondo.

Una tattica molto aggressiva da parte di adidas, che aveva pronto il design e probabilmente per paura di “bruciarlo” in caso di ko ed eliminazione del Messico verso Brasile 2014 ha deciso di lanciarlo sul campo. Nel suo insieme la divisa del Messico rappresenta molto bene lo spirito della Tricolor e della cultura locale: richiama le colorate magliette e copricapi usati dai lottatori di Lucha Libre.

La nuova maglia del Messico ha come base una doppia tonalità di verde che forma un design rigato fitto sulla parte frontale della divisa. Il collo è tondo e verde mentre lo stemma è al centro del petto in una patch tonda e bianca. Da segnalare le rigature rosse e bianche che partono da entrambe le maniche e con un disegno a saetta puntano proprio allo scudetto della nazionale. Sulle spalle le classiche tre strisce di adidas di colore bianco.

Sul retro della divisa della nazionale di calcio del Messico è sempre presente una doppia colorazione verde con la parte alta in tonalità più scura e spezzata da un filo tricolore. Spicca l’inserimento del lettering México sul retro del collo con una font che richiama la lunga storia della nazionale di calcio e dei Mondiali giocati in Messico nel 1970 e 1986 (senza dimenticare le Olimpiadi del 1968 a Città del Messico). Ultimo tocco al design sono i calzettoni: rossi e bianchi, ma spezzati da una saetta verde.

2 risposte su “Maglia calcio Messico 2014 per i Mondiali in Brasile”

E sicuramente una maglia spiazzante: molto fantasiosa, quasi più adatta ad una muta d’allenamento, appare molto lontana dagli odierni canoni stilistici per le divise da gioco. Nonostante ciò, è una casacca che mi conquista (soprattutto vista in campo): molto legata alla tradizione degli anni ’90, ma non troppo carica di elementi da risultare stantìa e/o fuori moda.

Il problema, se così vogliamo chiamarlo, è che la vedo come un’uniforme poco ‘messicana’: soprattutto le saette che convergono sullo stemma – anziché richiamare le colorate divise dei lottatori di Lucha Libre -, mi danno l’idea di un qualcosa legato all’Oriente, vicino ai manga/anime giapponesi: il paradosso è che, se realizzata su base blu invece che verde, credo sarebbe stata una divisa perfetta per la Nazionale giapponese! Inoltre, non so per quale stramba assonanza cognitiva, la rigatura del petto mi rimanda alla divisa della Bolivia nel periodo 1992-93 ( http://www.sportsworldcards.com/ekmps/shops/sportsworld/images/bolivia-william-ramallo-182-contenders-upper-deck-1994-world-cup-usa-football-trading-card-30936-p.jpg ) …boh! 😀

Per quanto in passato, col Messico, ci siamo trovati di fronte ad esempi fin troppo eccessivi, in questo senso prediligo vedere sulle maglie messicane dei richiami alla storia e cultura del Paese: ad es. avevo adorato la casacca disegnata da Aba Sport per France ’98 ( http://www.aldia.cr/mas-deportes/Hernandez-FOTO-REVISTA-FUTBOL-TOTAL_ALDIMA20130608_0017_3.jpg ), così come la parziale rielaborazione vista sulle casacce di Londra 2012 firmate Atletica ( http://www.passionemaglie.it/wp-content/uploads/2012/08/messico-divise-2012-olimpiadi.jpg ).

Sì, il Messico spiazza sempre. Giusto da aggiungere alla tua accurata lista di maglie: quelle del portiere Campos! In quasi tutte le classifiche sulle maglie più brutte ci sono le sue con club e nazionale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.