Categorie
Maglie Rugby Passioni Sport & Marketing

Rugby, All Blacks shock: lo sponsor Aig sulla maglia

allblacks-jersey-aig
All Blacks con jersey sponsor Aig: la notizia era nell’aria. Presentato ad Aukland l’accordo con Aig, colosso americano delle assicurazioni. adidas, fornitore tecnico degli All Blacks, si era opposto all’idea di un altro marchio sulla divisa e lottava per l’inserimento di una patch sulla manica. Ha dovuto cedere: la federugby neozelandese fa sapere che le dimensioni del lettering Aig sono inferiori di un terzo del massimo consentito dal regolamento dell’International Rugby Board.

All Blacks jersey sponsor Aig

Le dimensioni ridotte dello sponsor sulla maglia sono una magra consolazione per chi considera sacra la maglia dei tuttineri campioni del mondo in carica. Un jersey sponsor c’era già stato ed era il marchio di birra Steinlager a metà Anni 90 con una patch rossa su maglia e pantaloncino. L’accordo con Aig, sponsor anche sulle maglie del Manchester United in Premier League, è esteso anche a Maori All Blacks, All Blacks Sevens, Black Ferns, Women’s Sevens e Under-20. Come si vede dalle maglie solo gli All Blacks avranno il marchio non incorniciato dal banner bianco.

A Roma contro l’Italia marchio Aig sulla maglia All Blacks

Per gli amanti dei numeri segnatevi queste date: fino al 2018 accordo con Aig come jersey sponsor, fino al 2019 con adidas come sponsor tecnico. Le cifre dell’accordo tra Nzru e Aig non sono state rese note. Da ricordare che la compagnia di assicurazione americana è stata salvata dal fallimento dal governo Usa con più di 182 miliardi di dollari. Gli All Blacks, campioni del mondo della palla ovale, balleranno la Haka con la scritta Aig sul petto e lo faranno anche il prossimo 10 novembre 2012 17 novembre 2012 (grazie Gabbo!; Ndr) all’Olimpico a Roma nel test match contro l’Italia.

Di Marco Scurati

Ho aperto il blog "Ama la Maglia" nel 2010. La maglia del cuore? Quella della Danimarca ai Mondiali di calcio 1986.

7 risposte su “Rugby, All Blacks shock: lo sponsor Aig sulla maglia”

Eh vabbè, prima o poi doveva pur accadere! Apprezzabili le dimensioni ridotte, ma il rettangolo di contorno non lo avrei eliminato. Ora con la maglia pulita resta solo la Francia tra 6 e 4 nazioni.

La questione dimensioni e marchio la trovo stucchevole da parte della Nzru: se apri allo sponsor di maglia tappati il naso e piazzalo come dio comanda! Altrimenti metti una patch sulla manica e amen… Il problema è adidas, che risulta ancora come #1 sponsor degli All Blacks. Vedremo la Francia, ma adesso vorranno restare gli unici con le maglie pulite! Però a Roma Italia-All Blacks con le nuove maglie di tutte e due le squadre…

marco.. la partita all’olimpico sarà il 17 novembre, ho il biglietto 😉

tornando allo sponsor cosi piccolo è veramente brutto sopratutto al centro della maglia, forse era più decente sotto allo sponsor adidas, se proprio doveva essere posto nella parte anteriore della maglia!!
comunque se anche gli all blacks si piegano agli sponsor, dopo il barça con qatar foundation, il mondo è in crisi vera…

Grazie Gabbo! Sei assunto come correttore di bozze!!! Ti invidio molto per il biglietto… Io sto facendo un pensierino per Brescia o Firenze… Ma non è la stessa cosa che vedere gli All Blacks!!!

Sì, la questione principale era che adidas non voleva altri marchi sulla maglia… E i tifosi non volevano toppe come quella rossa. Diciamo che è il primo marchio commerciale stampato sulla maglia e e in primo piano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.