Categorie
Abbigliamento Tecnico Divise Olimpiadi

Londra 2012, Spagna: outfit Bosco criticato

spain-bosco-outfit-london-2012
L’atleta Ángel Rodríguez sul suo Twitter ha mostrato in anteprima l’outfit per gli spagnoli in vista della cerimonia di apertura dei Giochi. “Tribale, vien voglia di ballare, ballare, ballare”, ha scritto. Sui social network si è scatenata la corsa al commento e quasi tutti bocciano il pattern del brand russo Bosco. Ma anche Russia e Ucraina hanno un look simile. Senza dimenticare le polemiche per i capi del Team Usa di Ralph Lauren con etichetta “made in China”. Italia vestita da Armani.

Head of Bosco di Ciliegi group of compan
Bosco veste anche Russia e Ucraina e il look non si differenzia molto da quello proposto per la Spagna. Il brand è apparso per la prima volta nel 2002 alle Olimpiadi invernali di Salt Lake City: “Bosco dei Ciliegi” è il marchio dell’oligarca Mikhail Kusnirovich (quello che ha rilevato dall’Urss i “mitici” magazzini Gum).

ukraine-bosco-outfit-london-2012
Ricordiamo che il brand EA7 dell’azienda di Giorgio Armani vestirà la spedizione azzurra a Londra con capi decisamente di moda, ma con look sportivo. Il tema portante è “Fratelli d’Italia” con tanto di inno italiano stampato all’interno dei vestiti. Anche il Team GB ha puntato su una stilista: Stella McCarthy. La figlia dell’ex Beatle Paul ha firmato per adidas l’intero outfit della Gran Bretagna. Polemiche a grappoli: per il rosso della bandiera è sparito a favore di un blu tono su tono e soprattutto per i lavoratori in Asia costretti a lavorare con la forza e sottopagati per realizzare i capi di abbigliamento.

Olympics_US_Uniforms-London-2012
Polemiche anche per il Team Usa, che veste Ralph Lauren. Il portabandiera del fashion americano ha realizzato una collezione vintage che prende spunto dai Giochi di Londra del 1948: il pezzo forte è la berretta blu. Però i vestiti hanno l’etichetta con la scritta “made in China” e questo ha scatenato polemiche: per Sochi 2014 sarà tutto “made in Usa”.

new-zealand-outfit-london-2012
Come sempre la Nuova Zelanda punta sul fattore all black per la sua nazionale olimpica e sfoggia un look ispirato alle Olimpiadi del 1948 a Londra. Effetto vintage e un po’ buffo, che non è piaciuto molto ai tifosi neozelandesi. Tra l’eleganza molto british spicca quella dell’Australia: l’ex colonia si presenta a Londra con giacca verde e pantalone bianco che ricorda il look dei golfisti. Il fiore all’occhiello è una scarpa speciale bianca.

 

2 risposte su “Londra 2012, Spagna: outfit Bosco criticato”

Bosco…inguardabile!

Grande stile gli Usa, con l’annessa demagogica polemica del Made in China!

Bellissima la giacca della Nuova Zelanda. Adoro i bordi a contrasto, elemento parecchio in voga nell’emisfero sud!

Team NZL da sempre veste classico e in nero va sempre alla grande. Su Bosco non mi pronuncio… Su Team Usa credo sentano veramente il fiato sul collo della Cina e tutto fa brodo in stile “guerra fredda”!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.