Categorie
Europa Maglie Calcio Nazionali

Calcio, Euro 2012: adidas riveste la Germania di verde con kit Away. Storia, passione e tradizione


Lo storico sponsor tecnico della federcalcio tedesca ha presentato ufficialmente la seconda maglia per gli Europei della prossima estate. Dopo un decennio di assenza torna il kit di colore verde ispirato al passato della Germania Ovest e alla vittoria a Euro 1972 in Belgio. E anche alla prima partita dopo la riunificazione tedesca nel 1991.

Fonti del post:

News.adidas.com
DFB.de
Sueddeutsche.de

Leggi anche:

Calcio, Germania: ecco perché la maglia bianca è sempre un affare per adidas. Anche dopo 50 anni

Calcio, Euro 2012: ecco le nuove maglie adidas per la Germania. “Storia,  tradizione e orgoglio”

Confermate le indicrezioni dei mesi scorsi: la Germania torna a vestire la maglia di riserva color verde per i prossimi Europei in Polonia e Ucraina. Il nuovo kit di adidas è stato presentato ufficialmente dal brand di Herzogenaurach con tre testimonial: Lukas Podolski , Thomas Mueller e capitan Philipp Lahm.


Nel dettaglio la trikot è verde con una tonalità smeraldo con il pannello frontale a bande orizzontali tno su tono. Collo tondo con un bordo bianco molto marcato come anche le maniche. Le tre strisce adidas, sempre di colore bianco, sono sulle spalle e si fermano a metà manica per lasciare spazio ai patch ufficiali Uefa ed Euro 2012. Pantaloncino bianco con elastico alto e tre bande verdi di lato. Calzettoni verdi con risvolto bianco e tre strip orizzontali verdi. Per quanto riguarda le chicche c’è la scritta 1972-1992 incorniciata da un doppio alloro all’interno del collo e il motto: “1972 – der Beginn einer Erfolgsgeschichte, 2012 – ein neues Kapitel wartet darauf geschrieben zu werden”. Si fa riferimento alla prima vittoria all’Europeo del 1972 e alla speranza che, 40 anno dopo, si possa scrivere un altro capitolo importante per la nazionale tedesca alla caccia del quarto trofeo continentale. Per quanto riguarda lo stemma della Nationalmannschaft è completamente nero su un tondo bianco come per la maglia bianca: peccato per le stelle verdi tono su tono che si fatica a notare (sulla Heimtrikot sono nere). Il kit farà il debutto internazionale per l’amichevole del 29 febbraio 2012 a Brema contro la Francia.


Torniamo al colore verde che caratterizza la Auswärtstrikot. In molti hanno scritto e commentato che con quel colore la Germania Ovest ha vinto il suo primo Europeo nel 1972. In parte è vero, ma anche in questo caso adidas punta alla suggestione più che alla storia. In verde i tedeschi occidentali hanno vinto a Wembley 3-1 il match decisivo (0-0 a Berlino il return match) per accedere alla fase finale, con sole quattro squadre, in Belgio dove in finale hanno battuto 3-0 l’Urss vestiti regolarmente di bianco (i sovietici erano in rosso). Sempre con la seconda maglia i tedeschi occidentali hanno battuto 3-0 l’Australia nel trionfale Mondiale di Germania ’74. La maglia verde è legata anche al ricordo della finale dei Mondiali di Messico ’86 persa contro l’Argentina di Maradona, ma che resta negli annali come una delle più combattute di sempre. Con la maglia di riserva la Germania Ovest ha battuto ai rigori in semifinale a Torino l’Inghilterra al Mondiale di Italia ’90. E poi ancora in verde — l’11 settembre 1991 — la Germania riunita ha giocato la sua prima partita a Wembley contro l’Inghilterra (per l’occasione il verde era spezzato dalla banda con il tricolore tedesco). Ultima apparizione del verde, con buona dose di bianco, all’Euro 2000 in Belgio e Olanda con il ko contro l’Inghilterra. Poi varie sperimentazioni dal rosso al nero e, finalmente, il ritorno al mitico verde con una versione molto simile a quella del 1986.  Forse nella memoria è rimasta quella del 1990 con un pattern a rombi sfumati, come quello di Olanda e Urss nell’Euro 1988, ma che aveva a mio parere il difetto del logo in bianco poco leggibile come anche il marchio dello sponsor tecnico.

Articolo aggiornato il 12 febbraio 2012

Una risposta su “Calcio, Euro 2012: adidas riveste la Germania di verde con kit Away. Storia, passione e tradizione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.