Categorie
Abbigliamento Tecnico Sport Usa

Football, NFL: no al patch Super Bowl 2010 sulla maglia dei Packers. Novità per i capitani dei team


Il campionato NFL di football americano è iniziato senza grandi sorprese per quanto riguarda le maglie dei team fornite dallo sponsor unico Reebok. Il debutto dei Packers al Lambeau Field di Green Bay, Wisconsin, ha celebrato il Super Bowl vinto la scorsa stagione con una cerimonia prima del match contro i Saints: tutte le bandiere delle franchigie del campionato e l’ingresso trionfale delle maglie verdi dei campioni. Nessun patch celebrativo sulle divise verdi e gialle dei Packers nella prima partita della stagione vinta 42-34 contro New Orleans. La toppa Champions 2010 è una pratica utilizzata spesso nei campionati professionistici Usa solo nella partita di debutto della stagione successiva al trionfo. La squadra di Green Bay è però una delle più radicali per quanto riguarda il look visto che i tifosi sono anche gli azionisti del team e non amano troppo le novità che macchiano la divisa.

Nel match tra Green Bay Packers e New Orleans Saints (i vincitori del Super Bowl 2010 contro quelli del 2009) ha messo sotto i riflettori una novità per quanto riguarda il patch dei capitani della squadra, in questo caso dei Saints. Dal 2007 la Nfl ha dato il via libera alla squadre per applicare alle divise una toppa con la C per i capitani (possono essere da tre a sei per squadra) che sovrasta quattro stelle. Nella versione base il colore è bianco, ma ogni anno che un giocatore serve la sua squadra come capitano una stella si colora di oro. Arrivati al quinto anno del programma Captains’ Patch si è aperto un problema con Drew Brees dei Saints proprio nella partita contro i Packers. Cinque anni da capitano per Brees che si è presentato in campo con quattro stelle e la lettera C dorate. La regola della NFL prevedeva questo? Sì, la Lega ha previsto (senza comunicarlo sul sito) questa ipotesi come spiega Paul Lukas nel suo blog Uni Watch. Cosa succederà al sesto anno non si sa ancora. E a proprosito: i Packers, conservatori del look, hanno scelto di non applicare il C patch per la stagione regolare come successo negli scorsi anni (nella foto la sarta del team alle prese con le toppe da applicare alle divise). L’immagine del quarterback Aaron Rodgers sulla confezione celebrativa dei corn flakes Wheaties è dunque dello scorso anno nei playoff della NFL.

Ti piace il football amerciano? Leggi anche:

Football, NCAA: le nuove divise Under Armour dei Terps di Maryland creano rumore su Twitter

Football, Usa: i Green Bay Packers regalano a Barack Obama la maglia “numero uno” della Nfl

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.