Categorie
Liga Maglie Calcio Squadre Straniere

Calcio, Spagna: ecco come la crisi economica colpisce la camiseta dei club. E i tifosi pagano


La crisi economica colpisce duro e non risparmia il mondo dello sport. Anche il calcio, oasi felice grazie alla sua esposizione mediatica mondiale, inizia a conoscere le prime serie difficoltà economiche. La Liga spagnola, campionato dei migliori in Europa e nel Mondo, fatica ad attirare partner commerciali per molte sue squadre. Eclatanti i casi dell’Atletico Madrid e del Valencia, che sono ancora senza jersey sponsor: si tratta della terza e quarta squadra nella classifica della scorsa stagione alle spalle di Barcellona e Real Madrid. La Kia ha lasciato i Colchoneros madrileni dopo cinque anni a cinque milioni di euro a stagione proprio nella stagione del centenario (1911-2011); Unibet versava 3,5 milioni all’anno al Valencia. Ma oltre a questi due top club sono senza sponsor di maglia anche Betis, Villarreal, Osasuna, Rayo Vallecano, Sevilla ed Español. Il Real Saragozza tratta il rinnovo con Telefonica, ma non è scontato che si chiuda: dopo sette anni a due milioni a stagione il partner telefonico degli aragonesi tentenna. Alla stessa cifra è invece ben saldo il marchio Petronor sulle maglie dell’Athletic di Bilbao. Singolare il caso del Malaga, che paga 1,5 milioni all’Unesco per avere un marchi no-profit sulla camiseta. Alla crisi rispondono i due top club spagnoli che fanno sempre più un campionato a parte: Bwin paga 23 milioni di euro a stagione per apparire sulla maglia del Real Madrid mentre il Barcellona ha monetizzato i suoi successo con i 30 milioni all’anno del nuovo partner Qatar Foundation (garantiti per almeno cinque anni).

Ma la crisi colpisce anche i tifosi delle squadre spagnole. I costi delle maglie ufficiali dei club sono schizzati alle stelle soprattutto nel caso di personalizzazione del numero e del nome sulla schiena. Le divise più costose sono quelle del Barcellona (80,99 euro) e dell’Atletico Madrid (79,90 euro), poi Real Madrid e Athletic Bilbao (75 euro). La maglia più economica? Quella del Valencia, che costa 59,90 euro. Per quanto riguarda la stampa di nome e numeri c’è da segnalare il caso del Barça, che fa pagare 17,92 euro in aggiunta agli 80,99 per la camiseta: totale 98,91 euro. Più articolato il caso della maglia dell’Athletic di Bilabo. Il club basco fa pagare un fisso di 12,50 euro più 0,50 ogni lettera e 2,10 euro per il numero. Esempio di maglia Umbro 2011/12 con nome da cinque lettere e numero in doppia cifra: 94,20 euro. E’ possibile avere degli sconti acquistando online sul sito dei club spagnoli e durante i periodi di saldo per terminare gli stoccaggi di maglie della stagione passata.

Ti piace il calcio spagnolo? Leggi anche:

Calcio, Spagna: la novità della divisa Home di Umbro per Athletic Bilbao sono calzettoni rossi

Calcio, Spagna: adidas veste il Real Madrid di bianco e dettagli dorati per la stagione 2011/12

Spagna, polemiche per la maglia Nike 2011/12 del Barcellona con sponsor Qatar Foundation

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.