Categorie
Passioni

E ora qualcosa di veramente personale…


Carissimi lettori e amici di Ama la Maglia vi devo delle spiegazioni per giustificare la prolungata assenza dal blog proprio nel momento clou della stagione (nuove maglie per i club di calcio, le divise per i Mondiali di rugby, il Tour de France).

In molti mi hanno scritto per chiedere dove sono finito e anche per tirarmi le orecchie. “Trovo il blog poco personale, dicci dove sei finito?”, “Sei di Milano?”, “Ma siete andati tutti in vacanza?”.  Allora mi sbottono: Ama la Maglia è un blog personale, mio al 100% nel bene e nel male perché segue i ritmi delle mie giornate.

In questo ultimo mese ho dovuto far fronte a un nuovo grave lutto in famiglia (in meno di due anni sono morti mia madre e mio padre), un viaggio negli Usa e un cambiamento di sede per quanto riguarda il lavoro. E in qualche occasione anche il web hosting ha dato del filo da torcere alla mia voglia di ripartire. Ora si torna online e c’è molto materiale in arretrato da smaltire. L’estate è lunga come anche la vostra pazienza. Grazie a tutti!

12 risposte su “E ora qualcosa di veramente personale…”

condoglianze per il tuo lutto, mi dispiace tantissimo…
in bocca al lupo per la nuova sede di lavoro, e poi esprimo la mia felicità nel tuo ritorno ad aggiornare il blog, scrivi molto bene in maniera simpatica, poi ci aggiorni sempre anche sulle divise di altri sport oltre al calcio!!

buon lavoro
gabriele

Per i lettori non è facile comprendere cosa c’è dietro il lavoro di un sito, seppur “amatoriale”. I momenti personali spesso influenzano la nostra attività, da quelli più importanti e dolorosi come i tuoi a quelli più futili, come può essere una giornata storta.

Forza Marco, io ti aspetto più carico di prima e così gli altri lettori!

Sono molto contento del tuo ritorno. Questo blog è davvero molto valido ed è sempre un piacere leggerlo. In bocca al lupo per il futuro 😉

Proprio vero Matteo, ne parlavamo anche in privato. Nonostante tutto e tutti bisogna andare avanti e amare le proprio passioni. Solo così, un domani, si guarda indietro con soddisfazione!

Grazie Mamo! Adesso però mi aspetta un’estate di post arretrati: spero di avere caffè abbastanza per stare sveglio!

Caro Matteo,
che dirti, se non farti le più vive condoglianze, ed esserti accanto, almeno spiritualmente. Sappi che la vita regala e toglie, disegna strade e destini. Ha a mie spese ho appreso sulla mia pelle,questo concetto preghiera che voglio donarti… Rifiutati di cadere.
Se non puoi rifiutarti di cadere,rifiutati di restare a terra.
Se non puoi rifiutarti di restare a terra,leva il tuo cuore verso il cielo,e come un accattone affamato,chiedi che venga riempito.
Puoi essere spinto giù. Ti può essere impedito di risollevarti.Ma nessuno può impedirti di levare il tuo cuore
verso il cielo,soltanto tu.
E’ nel pieno della sofferenza che tanto si fa chiaro.Colui che dice che nulla di buono Da ciò venne,ancora non ascolta.
Da “Il giardiniere dell’anima”
Clarissa Pinkola Estès.

Quste prove possano esserti da sprone e faro per contuare a darti agli altri, perché come me, molti altri, apprezzano e comprendono, le ragioni del tuo essere te Stesso!

Con Stima ed Affetto…

Tuo

Alessio.

sentite condoglianze, mi dispiace molto per il tuo lutto.
anche se non ci conosciamo rispetto molto il tuo lavoro e seguo sempre questo blog, il più completo sulle maglie dei vari sport.
un abbraccio ed un in bocca al lupo per tutto! ciao

Condoglianze e i migliori auguri per il futuro… complimenti per il tuo lavoro, ho trovato spesso delle chicche impensabili!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.