Categorie
Canotte Basket Nba

Basket Nba, i Washington Wizards svelano nuovi loghi e nuovi colori: si torna ai tempi dei Bullets


L’appuntamento era in agenda da mesi: il 10 maggio la franchigia di Washington fa sapere al mondo che torna all’antico. Rimane il nome Wizards nella Nba, ma si abbina a un lettering e al colore che ha reso famoso nel mondo dello sport il team di Washington DC. Al Verizon Center sono stati mostrati i due nuovi loghi della squadra e la due maglie completamente rinnovate nel look e nei colori. Il ritorno al bianco, rosso e blu riporta la squadra di basket ai colori della città come hanno fatto negli anni passati anche i Capitals di hockey ghiaccio e le Mystics di basket femminile. Orgoglio nel passato: questo il filone che ha portato al rebranding della franchigia. Lo ha spiegato Greg Bibb, vicepresidente esecutivo delle operazioni dei Wizards. “Abbiamo lavorato con i nostri partner e con adidas — ha detto Bibb –. Il nostro nuovo look guarda al passato ma ha in mente obiettivi per il futuro“.

Oltre ai nuovi colori anche due loghi: il “dc” (District of Columbia) con il bastone della “d” che di allunga come un braccio e riprende lo stesso motivo iconico delle due “l” dei Bullets; il pallone da basket che incorpora il Washington Monument sormontato da una stella. Per quanto riguarda le nuove divise di torna al motivo delle “stelle e bande orizzontali” con la scritta Wizards che compare sul modello bianco (home) e Washington su quello rosso (road). In tutte e due i casi una stella completa il look sui pantaloncini per dare un segno di continuità tra le due divise e richiama i colori del patriottismo. La squadra è sbarcata nella città di Washington nel 1974 e ha vinto un titolo Nba nel 1978. Dal 1997 il nome Bullets (proiettili) ha lasciato il posto a Wizards. Nel 2003, durante le due stagioni di Michael Jordan a Washington, la squadra è tornata a vestire le casacche storiche in qualche partita.

(credits: nba.com/wizards)

Ti piace il basket Nba? Leggi anche:

Basket, Miami Heat: la maglia di “king” LeBron James è la più venduta della Nba

Basket, divisa rétro per i Milwaukee Bucks a 40 anni dall’unico titolo vinto nella Nba

Di Marco Scurati

Ho aperto il blog "Ama la Maglia" nel 2010. La maglia del cuore? Quella della Danimarca ai Mondiali di calcio 1986.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.