Categorie
Ligue 1 Maglie Calcio Squadre Straniere

Calcio, adidas per il 2011/12 sposta in orizzontale la banda dell’Olympique Lyonnais


Iniziamo dalla scaramanzia: il Lione ha vinto sei sei sette titoli nazionali francesi indossando una maglia bianca con banda verticale rossoblu sul lato sinistro. Un buon motivo per mantenere la tradizione iconica, ma adidas ha voluto cambiare il look de Les Gones per la stagione 2011/12. E tutto sommato anche questa scelta è nel solco della storia del club della regione del Rhône-Alpes. La nuova divisa farà il suo debutto in Ligue 1 l’8 maggio nel big match contro il Marsiglia.


Iniziamo dalla maglia 2011/12: bianca con banda orizzontale rossoblu alta sul petto con in filigrana due leoni rampanti simbolo della squadra. Un leone dorato è presente anche nella parte posteriore del colletto. Lo stemma del club è sul lato sinistro all’altezza del cuore mentre quello dello sponsor tecnico al centro. Collo a V che riprende il motivo rossoblu come anche l’orlo delle maniche. Mi sarebbe piaciuto vedere lo scudetto dell’OL al centro della maglia magari sopra la banda colorata, ma capisco che le esigenze di sponsor — e quello del Lione è addirittura su due righe — non abbiano lasciato margine di sperimentazione.


Nel guardare l’album storico delle divise dell’Olympique Lyonnais si può notare che in 60 anni di storia non c’è mai stato uno standard iconico preciso. Solamente i colori sono rimasti fedeli negli anni con l’uso del bianco, blu e rosso. Nel decennio del debutto la squadra ha anche usato una maglia bianca con chevron rossoblu e lo stemma sotto il collo tondo. Poi si è passati alla banda orizzontale rossoblu negli Anni ’60 e quella verticale. Ci sono state anche versioni solo rosso, blu e a righe rossoblu. Per questo motivo direi che la sperimentazione fa parte del Dna della squadra lionese.


Ti piace il calcio francese ? Leggi anche:

Calcio, Midi Libre:  “Marinara della Francia è come quella de La Pointe Courte del 1954”

Francia, ricerca Sportlab: troppi sponsor sulle maglie da calcio sono controproducenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.