“Un venerdì con i baffi”, mustacchi in Serie A: Ian Rush e il caso del "bidone per caso"


346 gol, ma solo con la maglia del Liverpool.

Ian Rush, gallese classe 1961, cecchino con la maglia dei Red e ciuchino con quella della Juventus. Un calciatore che odiavo — sportivamente parlando — quando giocava con il Liverpool e che, se possibile, odiavo ancora di più nell’unica stagione in bianconero. Arrivato a Torino nell’estate 1987 per 7 miliardi di lire, Rush doveva essere il mattone pregiato della rifondazione bianconera dopo l’addio di Platini e Trapattoni e la fine dei successi negli Anni 80. Faceva coppia con il danese Laudrup, ma non si è ambientato a Torino: solo 7 gol nella sua esperienza in Serie A e il ritorno a Liverpool dove ha ricominciato a segnare a raffica. L’ultima ad Anfield Road il 24 maggio 1996. Poi a vivacchiato in qualche club di seconda fascia prima del ritiro definitivo. Ha giocato anche con la nazionale del Galles dal 1980 al 1996.


In Italia si ricordano i suoi “baffi da sparviero”, come si usava dire all’epoca, che spesso sembravano l’ombra del naso prominente. Decisamente un estimatore del look “mai spettinato in campo”, anche perché dalle nostre parti è rimasto ben alla larga dalle botte in mischia sottoporta. Si ricorda soprattutto la maglia bianconera della Juve che sembrava gigantesca adosso a lui, un tipo piuttosto filiforme. E la divisa rosa per il 90mo anniversario della fondazione della Vecchia Signora. A memoria direi uno dei primi casi di maglia ad hoc nel campionato italiano.


Una volta smesso di giocare e allenare, Ian Rush è ora istruttore nelle scuole calcio del Liverpool e gira il mondo come testimonial alla caccia di nuovi talenti. Rispetto agli anni da giocatore non ha più i baffi e i capelli sono ormai grigi. ma si è tenuto in gran forma. Da notare che al debutto con i Reds nel 1980 i mustacchi non c’erano ancora.

Ti piace “Un venerdì con i baffi”? Leggi anche:

“Un venerdì con i baffi”, mustacchi in Serie A: Gullit-Rijkaard la coppia di Olanda e Milan

“Un venerdì con i baffi”, mustacchi in Serie A: gli anni dell’imperatore Massimo Palanca

“Un venerdì con i baffi”: mustacchi mondiali #3

“Un venerdì con i baffi”: mustacchi mondiali #2

“Un venerdì con i baffi”: mustacchi mondiali #1