10 anni di “sport in technicolor”

2010-2020

Ciao! Sono Marco Scurati e ti racconto la storia di Ama la Maglia, la stoffa dei campioni

Era il 4 marzo 2010 quando, dopo un veloce pranzo a casa e un caffè, ho deciso di aprire un blog per parlare di maglie e di sport.

Dopo l’ennesimo rifiuto da parte di un editore di pubblicare un articolo sulle divise dei Mondiali di calcio era arrivato il momento di andare da soli.

Da dove inizia veramente questa storia? Molto prima del 2010, perché la “folgorazione” per le maglie da calcio è arrivata nel 1988 durante una vacanza studio nel Regno Unito, a Ilfracombe, nel Devon del Nord. Un momento magico per le football jersey, che erano indossate da tutti in qualsiasi circostanza. Anche in banca!

O forse è iniziata molti anni prima con le raccolte di figurine Panini con le novità delle maglie e degli sponsor ogni campionato?

Questa storia ha un avanti veloce al 1997, anno del primo lavoro a Tele+, dove per le successive 5 stagioni sportive quasi tutte le maglie dei campionati di Serie A e B erano in esposizione nello showroom di via Piranesi, a Milano. E si commentavano tra colleghi in pausa caffè o durante le aste del fantacalcio. Magari sfoggiando qualche acquisto esotico nelle mitiche partite di calcetto del lunedì notte.

Andiamo ancora avanti e arriviamo al fatidico 2010. In compagnia del mio amico e collega Giuseppe Lamanna ho deciso di aprire un blog per scrivere e condividere una passione che nutro da quando sono ragazzo: le maglie delle squadre di calcio, ma non solo. Storie di sport – qualsiasi sport –partendo da un punto di vista insolito e colorato!

La stoffa dei campioni

In 10 anni ho scritto più di 1.500 articoli

Mi sono fermato qualche volta per motivi professionali: sono un giornalista e lo faccio di mestiere. Così nel 2014 e 2019 gli impegni di lavoro non mi hanno lasciato tempo per scrivere e organizzare il lavoro di questo blog.

Qualche volta mi sono concentrato sulla pagina Facebook con degli aggiornamenti, altre volte ho abbandonato tutto.

E adesso?

Dopo 10 anni bisogna darsi obiettivi nuovi e raccogliere sfide, perché lo scenario dell’informazione sulle maglie da calcio e le divise degli sport è cambiato. Prima ne parlavamo in pochi, adesso anche giornali e siti mainstream non mancano mai all’appuntamento con la notizia.

Allora ecco qualche idea

Meno SEO e keyword, meno ricerca della notizia che hanno tutti, meno social network e più cuore. Più storie.

Perché la passione è il motore di questo blog.

E questa passione mi ha portato a eventi incredibili e a stretto contatto con campioni e addetti ai lavori che hanno davvero contribuito al mio lavoro.

Uno dei tanti? Francois Pienaar, capitano degli Springboks campioni del mondo 1995 di rugby, incontrato e intervistato all’Arena di Milano (foto di Paolo Vezzoli). Sì, quello del film Invictus e nella foto c’è una maglia originale Cotton Traders dell’epoca che arriva dal Sudafrica.

I progetti ai quali sto lavorando per il blog e spero presto di riuscire a pubblicare?

La storia delle maglie da calcio (dalle origini a oggi).

Le nuove maglie di Euro 2021.

Una retrospettiva sui mondiali di calcio di Italia 90 a 30 anni dall’evento.

Più dei social, che rimarranno, mi piacerebbe sviluppare un newsletter mensile con il meglio delle storie di sport, campioni e maglie.

Qui sotto trovate i post più nuovi.

Qualcuno tirato a lucido, qualcuno nuovo di zecca.

I prossimi saranno sempre un mix di novità e curatela degli argomenti più amati.

Vi aspetto sul blog, sui social e per la newsletter

Aspetto chi vuole proporre argomenti o diventare una firma del blog per i post, le foto o i video.

È una passione e una scusa per incontrarci davanti a un caffè, una birra o una pizza fumante. Pagati ovviamente da me!